Proseguendo la navigazione in questo sito, accettate l'utilizzo di cookies che ci consentono di migliorare la vostra esperienza come utenti.
Per ulteriori informazioni.
Avete trovato le informazioni che cercavate?
No
Grazie per averci fornito le vostre risposte!
Grazie per la sua risposta. Siamo spiacenti che non sia riuscito a trovare ciò che cercava.
Non esiti a indicarci con precisione la sua richiesta, sarà un piacere per noi poterla aiutare.
Consigli

Quanto consumano le pompe di calore?

pubblicato il giovedì 15 giugno 2017 | Scegliere il prodotto giusto

Le pompe di calore sono l’opzione più rispettosa dell’ambiente per riscaldare la tua piscina. Poiché il costo di utilizzo di questo sistema è tra i più competitivi presenti sul mercato, otterrete sia un risparmio energetico che economico.

 

Le pompe di calore possono essere installate sia su piscine esistenti che in costruzione grazie ad una semplice connessione elettrica e idraulica. Ci sono molteplici vantaggi che rendono le pompe di calore il sistema di riscaldamento preferito dai proprietari di piscine che intendono prolungare il periodo d’utilizzo della loro piscina all’inizio e alla fine della stagione estiva, e ottenere cosi il comfort desiderato durante tutta la stagione.

 

 

Un sistema intelligente che cattura l’energia dall’aria

La pompa di calore è un sistema termodinamico che funziona in maniera molto semplice: il dispositivo cattura il calore dall’aria esterna (anche in caso di basse temperature) e lo trasferisce direttamente all’acqua della piscina. Grazie a questo sistema, l’80% dell’energia usata per scaldare la tua piscina proviene dall’aria esterna, e solo il 20% dalla tua fornitura di elettricità. 

 

Gli indicatori chiave per stimare il tuo consumo

Due valori principali caratterizzano la performance delle pompe di calore: la loro potenza e il loro coefficiente di performance (COP). Questi valori possono essere comparati tra una pompa di calore e l’altra, ma bisogna assicurarsi che i calcoli siano basati sulla stessa temperatura (di aria e acqua) e igrometria (umidità).

 

La potenza, espressa in Kw, indica la quantità di calore (Kw) ceduto all’acqua. Il coefficiente di performance è calcolato sulla stessa base, utilizzando il rapporto tra la potenza fornita all’acqua in piscina e il consumo di energia elettrica della pompa di calore. Pertanto, maggiore è il coefficiente di performance, più efficiente ed economico sarà il sistema di riscaldamento. Una buona pompa di calore ha un coefficiente di performance almeno di 3 o 4, misurato in condizioni standard ( 15°C aria / acqua 26 °C / umidità del 70% )

Ad esempio, un coefficiente di performance pari a 5 significa che per 1 kWh consumati dal contatore elettrico, la pompa fornirà un calore 5 volte maggiore all’acqua della piscina e cioè 5 kWh.

 

La pompa di calore certificata NF: una scelta su cui poter contare.

La certificazione NF sulle pompe di calore è una vera garanzia di prestazioni, qualità e impegno nel servizio. Essa garantisce le prestazioni pubblicizzate dal costruttore (misuratein un laboratorio accreditato dall'organismo di certificazione ) e le controlla ogni anno. Essere un produttore certificato significa essere soggetti a revisioni annuali per garantire la qualità nella produzione. La certificazione per le pompe di calore NF garantisce anche un eccellente servizio nel customer service, nel post vendita, parti di ricambio per 10 anni ecc.

 

Consigli

Per identificare chiaramente le tue esigenze di riscaldamento e sfruttare al massimo il tuo investimento,  può essere effettuato un bilancio termico sulla tua piscina così da identificare l’attrezzatura che meglio si adatta alle tue esigenze, identificare il tempo necessario per riscaldare l’acqua e i costi di gestione stimati.

Per realizzare tutto ciò, contatta il rivenditore più vicino a te che ti guiderà passo a passo nel dimensionare la tua pompa di calore grazie al configuratore di Zodiac.

 

 

pubblicato il giovedì 15 giugno 2017 | Scegliere il prodotto giusto