Proseguendo la navigazione in questo sito, accettate l'utilizzo di cookies che ci consentono di migliorare la vostra esperienza come utenti.
Per ulteriori informazioni.
Avete trovato le informazioni che cercavate?
No
Grazie per averci fornito le vostre risposte!
Grazie per la sua risposta. Siamo spiacenti che non sia riuscito a trovare ciò che cercava.
Non esiti a indicarci con precisione la sua richiesta, sarà un piacere per noi poterla aiutare.
Consigli

Trattamento dell'acqua della piscina: massima priorità, comfort assoluto

pubblicato il mercoledì 12 giugno 2019 |

L’acqua è un ambiente vivo in cui proliferano numerosi microrganismi: batteri, virus, funghi, alghe. Ecco perché una nuotata piacevole e salutare è determinata prima di tutto da un corretto trattamento dell'acqua. Un gioco di equilibrio che dovrà tenere conto dell'uso della vasca da parte dei bagnanti, dei depositi accumulati dalla natura circostante e dalle condizioni climatiche (sole, pioggia, vento). Non dovrai tuttavia farti prendere dal panico: per ogni vasca esiste una soluzione adeguata e, se la chimica non è il tuo forte, esistono sistemi autonomi molto potenti.

 

 

  

Filtrazione: la prima tappa verso un'acqua sana

Ogni piscina deve essere dotata di un sistema di filtrazione, a meno che tu non voglia convertirla in uno stagno! Il ruolo del filtro è quello di trattenere le impurità più importanti convogliate verso la pompa di aspirazione, che verranno così filtrate attraverso un mezzo filtrante.

Sono disponibili diverse opzioni: filtri a sabbia (che possono usare sabbia o vetro), filtri a cartuccia o, opzione molto più rara, filtri a diatomee. Ognuno di essi garantisce la massima efficienza. Il mezzo filtrante in vetro è più costoso della sabbia ma garantisce una filtrazione più fine e una manutenzione più semplice.

La filtrazione svolge l'80% del lavoro di purificazione. È necessario eseguire anche un trattamento chimico per rendere l'acqua sana, pulita, equilibrata e sanificata.

 

Il trattamento chimico si svolge in due passaggi: bilanciare il pH e sanificare

Il PH (acidità dell'acqua) rappresenta il punto di partenza per un trattamento efficace, con un impatto sull'azione dei sanificanti e sulla qualità delle acque di balneazione. Dovrebbe essere mantenuto tra 7,0 e 7,6, con un tasso ideale compreso tra 7,2 e 7,4. Il pH dell'acqua di riempimento è valutato durante l'installazione dall'addetto alla piscina, che determina se sia necessario iniettare pH+ o pH- per mantenere un corretto equilibrio.

Il secondo passo consiste nella sanificazione dell'acqua. Per distruggere i batteri, l'uso del cloro è la tecnica più comune. La quantità necessaria per un corretto trattamento è determinata da un valore chiamato "potenziale Redox" dell'acqua, che misura la capacità sanificante dell'acqua.

Se sei riluttante a iniettare del cloro direttamente nella vasca, l'elettrolisi al sale rappresenta un'alternativa economica (una volta ammortizzato l'investimento iniziale) ed ecologica. Basta salare l'acqua a 4 g / l (9 volte meno dell'acqua di mare) perché, per reazione di elettrolisi nel dispositivo, gli ioni del sale siano convertiti in cloro attivo naturale, un potente sanificante.

La soluzione più completa è il trattamento al magnesio: anche se si basa sullo stesso principio dell'elettrolisi, a fare la differenza è l'uso di minerali brevettati. Si tratta di una soluzione ecologica che garantisce un'acqua di assoluta limpidezza, dolce sulla pelle e sugli occhi, naturalmente sanificante in modo costante. In una piscina trattata con magnesio, il comfort di balneazione è incomparabile.

 

Sistemi di controllo autonomi che semplificano la vita

L'attenzione umana rimane sempre il miglior garante per il controllo del lavoro di sanificazione. Tuttavia, la manipolazione di sostanze chimiche può incontrare resistenza e il trattamento manuale dell'acqua richiede molto tempo. Ben presto emerge la comodità di dotare l'installazione di un sistema di sanificazione automatica.

Le soluzioni Zodiac® sono state progettate per liberarti dalla schiavitù del trattamento delle acque, indipendentemente dalle tue priorità:

- Sistemi di regolazione del pH autonomi per garantire un pH ottimale, indipendentemente dal tipo di sanificazione utilizzato.

- Sistemi di regolazione del cloro autonomi per una sanificazione al cloro gestita automaticamente.

- Elettrolizzatori al sale semplici da installare, resistenti, senza manipolazione di sostanze chimiche e aggiornabili, compresi moduli di controllo del pH e del cloro opzionali.

- Il sistema brevettato di trattamento al magnesio MagnaPool® ti offre un comfort di balneazione senza pari. I benefici condivisi da utenti di tutte le età sono un'acqua cristallina e un trattamento rispettoso dell'ambiente.

pubblicato il mercoledì 12 giugno 2019 |