logo-sticky

Piscina coperta: un successo con un sistema di deumidificazione

Pubblicato il venerdì, 17 maggio 2019

Stai pensando alla costruzione di una piscina coperta? Per essere sicuro di godere della tua piscina in tutta tranquillità è opportuno iniziare a pensare ad un sistema di deumidificazione efficiente fin dalle prime fasi progettuali, così da evitare spiacevoli inconvenienti come vetri appannati e odori.

L’acqua calda della piscina tende ad evaporare e l’aria del locale si satura progressivamente di umidità che condensa sulle superfici fredde formando gocce d’acqua. Come conseguenza diretta, questo rende la balneazione poco confortevole e, nel tempo, provoca il deterioramento del locale e dei suoi componenti/arredi... Per evitare questi spiacevoli inconvenienti, risulterà quindi necessaria l’installazione di un deumidificatore!

UN DEUMIDIFICATORE PER UN AMBIENTE SANO


Un locale o una veranda con piscina sono luoghi in cui il tasso di umidità dell’aria (igrometria) è molto elevato. Quando si parla di umidità, si intende la quantità di acqua presente nell’aria sotto forma di gas. Il livello di umidità nel locale dove è installata la piscina dovrebbe essere compreso tra il 60% e il 70%. Per mantenere questo valore, è necessaria la presenza di un deumidificatore. Questo ti permetterà di godere della piscina più a lungo, mantenere il locale in condizioni sane ed evitare i problemi relativi all’umidità quali macchie sulle pareti, odori, muffe, disincrostazione della vernice, finestre costantemente appannate, ecc.

 

deumidificatori Zodiac funzionano secondo il principio della pompa di calore: aspirano aria calda e umida restituendo, di conseguenza, poi aria calda e secca.

 

Due regole importanti da seguire per evitare i problemi legati all’umidità sono: garantire che il locale sia efficacemente isolato con materiali e attrezzature adeguati (chiedere al produttore); assicurarsi che la temperatura dell’acqua e la temperatura dell’aria del locale siano bilanciate, il che significa investire in impianti di riscaldamento ad alte prestazioni.

 

Si consiglia inoltre di utilizzare una copertura per piscina, poiché coprire la piscina quando non è in uso può limitare l'evaporazione dell’acqua e quindi la quantità di umidità nell'aria.

 

Otras dos reglas esenciales que hay que seguir para evitar los problemas de humedad son: asegurarse de que la sala esté debidamente aislada con materiales y equipos adecuados (pregunte a su fabricante) y asegurarse de que la temperatura del agua y de la sala estén equilibradas, lo que implica invertir en un equipo de calefacción de alto rendimiento.

 

También recomendamos que utilice una cubierta para su piscina cuando no la esté utilizando con el fin de limitar la evaporación y, por lo tanto, la cantidad de humedad en el aire.


SCEGLI IL DEUMIDIFICATORE ADATTO A TE


Bisogna innanzitutto considerare le caratteristiche dell’installazione. Per assicurare il livello di umidità ottimale nel locale, bisogna tenere in considerazione diversi fattori, i principali dei quali sono la dimensione della piscina, la temperatura dell’acqua e la temperatura dell’aria.

 

Diverse soluzioni di deumidificazione sono disponibili a seconda dello spazio in cui verrà installata la piscina.

 

  • piscina all’interno di veranda: data la quantità di superfici vetrate, si consiglia di installare un apparecchio canalizzabile, che permette di posizionare le griglie di soffiaggio direttamente sotto le zone più delicate (apparecchio canalizzato di tipo DF o CAE centrale).
 
  • Piscine coperte: da marzo a novembre, un deumidificatore d’ambiente (disponibile anche in versione ad incasso) di tipo DT850 o Sirocco2, abbinato a una copertura, può garantire comfort e  la giusta igrometria. L’aria del locale può inoltre essere riscaldata tramite integrazione elettrica, ma sono generalmente i raggi solari ad incrementare la temperatura ambiente.

 

Nota: se si vuol godere della piscina durante tutto l'anno, si dovrebbe pensare di installare un impianto di deumidificazione (CAE canalizzabile, Omega) con una batteria ad acqua calda installata in un locale vicino. 

 

In secondo luogo, bisogna considerare l’efficienza complessiva desiderata. Ci sono diversi modelli di deumidificatori disponibili. Per aiutarti nella tua scelta, ci sono tre elementi da considerare: la capacità di deumidificazione, il livello di rumorosità del deumidificatore quando è in funzione e la quantità di superfici vetrate nella stanza.


Quale modello?


Sono disponibili deumidificatori d’ambiente Zodiac ( DT 850 e Sirocco²)  progettati per piccoli volumi, che possono essere collocati nel locale in cui si trova la piscina (facendo attenzione che ci siano più di due metri di distanza dalla piscina). Sistemi a incasso o canalizzabili (DF, CAE e Oméga), sono invece installati in un locale tecnico e sono pertanto meno visibili. Solo le griglie di aspirazione e di soffiaggio sono visibili nel locale della piscina.

 

Questi sistemi includono parti “in movimento” (compressore, ventilatore, ecc.), che possono produrre e diffondere vibrazioni. Inoltre è importante seguire queste seguenti semplici regole:

 

  • Installare il deumidificatore d'ambiente su blocchi anti-vibrazione idonei. Sostituirli quando necessario poiché perdono la loro efficacia nel tempo.

     

  • Posizionare l'apparecchio su una base indipendente dalla struttura del locale (il cui peso sia il doppio rispetto a quello del deumidificatore) o su un supporto molto rigido per gli apparecchi ad incasso.

 

Consigli utili

 

Anche se potrebbe sembrare strano, si consiglia di coprire le piscine interne. Infatti, potrete spegnere il deumidificatore, di conseguenza la piscina perderà meno acqua e potrete abbassare la temperatura dell’aria a 22°C, risparmiando così sia energia che denaro (30-40% di costi di gestione risparmiati in un anno).

 

Chiedi consiglio al tuo rivenditore Zodiac per la selezione dell'attrezzatura ideale per il tuo progetto.


Consejo

Le recomendamos cubrir su piscina interior cuando no la utilice. De hecho, si apaga el deshumidificador, perderá menos agua y podrá bajar la temperatura del aire a 22°C, lo que significa que ahorrará costes de energía (30-40% al año en costes de operación).